CLICCA   PER ASCOLTARE LA DIRETTA,  PER FERMARLA


 I PIU' ASCOLTATI SU STUDIOSHOW  

in collaborazione con  (www.earone.it)


Settimana  #44 (dal 28/10 al 2/11/2017)



I PIU' BALLATI DELLA SETTIMANA


Classifica della Settimana #44 (dal 28/10 al 2/11/2017)
in collaborazione con i DJ di The Dance Network Italia


In verde i brani che hanno guadagnato più posizioni, in rosso quelli che ne hanno perse di più.
CHE COS'E' "SELECTA": UN PO' DI STORIA DELLA RADIO E DELLA DANCE!


Selecta nasce nel 1995 come classifica di Tam Tam Network, costola della più importante Lattemiele. La classifica nasce in conduzione, ad orario fisso tutti i giorni dalle 14.30 alle 17.30, con l'ascolto con sequenza casuale (random) delle 50 posizioni, mentre al sabato venivano proposte tutte le posizione in sequenza. La radio fa molte acquisizioni sul territorio e diventa una syndication sfruttando gli impianti e le frequenze "doppioni" della sorella maggiore, arrivando a toccare il 60% di copertura del territorio. Nel 1999 diventa la 14^ radio d'Italia per ascolti. In quel periodo è direttore artistico Stefano Grandini, ancora oggi patron di Selecta che, a partire da quell'anno, porta Selecta nelle discoteche più importanti con uno spettacolo di un ora nel quale si esibiscono 3 Tam Tam Girls, 1 percussion man, 1 djs che suona la classifica con la nuova consolle 1000 della Pioneer (main sponsor del tour), e 1 conduttore-animatore che lancia gadget a profusione dal palco. 

Nell'anno 2000 sono stati lanciati 12000 cappellini ricamati Tam Tam Ntw, 10000 magliette griffate del tour e più di 1000 Tam Tam Compilation. Dal 1998 al 2006 sono state prodotte 14 compilation Selecta con la Saifam Records, distribuzione Self con un totale di quasi 500.000 copie vendute e ancora molto ricercate tra gli "amanti del genere" che si possono trovare a questo link:

Nel 2006 l'editore di Lattemiele vende alla Mondadori, per 20 milioni di Euro, 60 impianti della rete principale e questi vengono sostituiti con gli impianti che erano stati 'prestati' a Tam Tam Network. In questo modo finisce l'esperienza delle cosiddette "dance-station" poichè nel frattempo sono già state chiuse "Doctor dance", Bum Bum Network", "Rds dance", Suby Dance" e molte altre in giro per lo stivale.

Per circa un anno la classifica Selecta si sposta su PlayStudio Dance Network ritornando, vista la copertura dell'emittente, ad una dimensione interregionale; dopodichè approda alla forma attuale, in onda ad orari diversi e in conduzione o meno a seconda delle esigenze del pool delle local station che la trasmettono. Lo spunto della forma attuale è stata ampiamente sostenuta e voluta dalle 4 principali etichette indipendenti dance in Italia (Time, Diy, Ego, D-vision) che attraverso i loro contatti riescono a far girare Selecta sempre su di un minimo di 70/80 stazioni locali.

Queste etichette sostengono in tutte le forme possibili lo sviluppo di questo progetto al fine di tenere viva la produzione discografica dance nazionale, sempre più relegata a progetti minori in mancanza di budget per la produzione e sempre più sovrastata dalle Major che fanno dance senza investire sui team di produzione italiana ma semplicemente avvalendosi delle sole licenze estere per dominare il mercato. Il metodo di compilazione della classifica si basa su di una applicazione che recepisce le playlist dei vari conduttori/dj di Selecta delle varie emittenti locali che trasmettono la classifica (sono per lo più tutti giovani dj che lavorano nelle discoteche della zona di emissione della loro radio).

Almeno due volte all'anno vengono organizzati raduni (una al nord, una al centrosud) di tutti i "compilatori della Selecta" in discoteche top. Nelle immagini, l'ultimo Selecta Party a  Roma con i dj più "attivi"/"cattivi" del DanceNetwork).